mercoledì 15 ottobre 2008

Quel giorno di Maradona a Napoli

E' il luglio del 1984 , siamo a fine luglio. i tifosi Napoletani hanno vissuto da giorni con l'ansia di conoscere se Maradona, il pibe de oro, il più forte giocatore al mondo venga a Napoli.
La notizia era stata data circa un mese prima, all'inizio sembrava che fossero le solite voci di mercato.
Con il passare dei giorni si comprese che qualcosa di vero c'era, allora tutti a consultare i giornali, guardare la tv dove una televisione libera trasmetteva ogni giorno un notiziario sulla vicenda.
Un momento sembrava fosse fatta in un altro la trattativa si era arenata. Avevamo imparato a conoscere i nomi dei dirigenti del Barcellona, dei giornalisti catalani.
Infine arrivò l'annuncio ufficiale Maradona era del Napoli.
Si stabilì il giorno della presentazione.
Al San Paolo, prezzi popolari, 1000 lire le curve, 2000 i distinti e tremila la tribuna, incasso in beneficenza.
Si rincorrono le voci:"arriverà in elicottero", ma no arriva ina camionetta dei carabinieri.
Attesa accompagnata da un incontro di calcio con la primavera del Napoli (giocava Ciro Ferrara), poi arriva il Pibe de Oro. Gli spettatori non vedono quasi nulla perchè la pletora di fotografi e giornalisti copre Diego.
Lui con l'intelligenza che da sempre l'accompagna dribbla i fotografi e si fa vedere da vicino con un giro di campo.
Mai, neanche nel giorno dello scudetto si potette assistere a simile delirio collettivo.
Dopo pochi minuti Diego torna negli spogliatoi, pochi minuti scolpiti nella mente e nell'animo di chi ebbe quel giorno la fortuna di assistere a quell'evento